Scegliere

Il corso di Laurea in "Ingegneria delle Tecnologie per la Salute" ha come obiettivo la formazione di una figura professionale che possieda:

  • una solida preparazione nelle discipline di base, quali le scienze matematiche, fisiche e chimiche;
  • una specifica formazione ingegneristica relativa alla meccanica, all'elettronica, alla scienza dei materiali e al controllo di gestione; 
  • una formazione di base della fisiopatologia e delle tematiche medico/giuridiche.

Durante il percorso di studi, è previsto lo svolgimento di tirocini presso aziende ospedaliere, istituti di ricerca, aziende del settore medicale o enti pubblici operanti nell'ambito clinico.

Il laureato in "Ingegneria delle Tecnologie per la Salute" è un tecnico in grado di affrontare le tematiche dei processi sanitari, della progettazione e della gestione delle tecnologie biomediche e della relativa strumentazione; conosce i principi biologici, le problematiche dovute alle condizioni patologiche e le principali strumentazioni diagnostiche utilizzate in ambito clinico. Sa valutare l'impatto delle nuove tecnologie in ambito medico e gestire l'innovazione di processo che le accompagna. La sua formazione richiede basi ingegneristiche e conoscenza delle tecnologie biomediche che devono essere accompagnate dalle conoscenze dei principi su cui si basa la gestione dei processi e dell'innovazione. Sarà inoltre in grado di verificare il rispetto delle normative nelle tematiche della produzione, costruzione e utilizzo dei dispositivi medicali e degli organi artificiali.

Il corso di Laurea in "Ingegneria delle Tecnologie per la Salute" si propone di fornire le competenze richieste per un'ampia gamma di ruoli nei settori industriali, di ricerca, cura e assistenza in ambito biomedico. Inoltre, il laureato in "Ingegneria delle Tecnologie per la Salute" può anche dedicarsi ad attività libero-professionali oppure trovare sbocchi nei ruoli tecnici di enti statali o pubbliche amministrazioni.

Principali materie di studio
  • Matematica e fisica
  • Chimica, biochimica e scienza dei materiali
  • Anatomia,istologia e fisiopatologia
  • Elettrotecnica e strumentazione biomedicale
  • Progettazione e utilizzo di sistemi di rilevazione di parametri biometrici
  • Tecnologie e produzione dei dispositivi medicali
  • Meccanica applicata ai dispositivi medicali
  • Termodinamica e biofluidodinamica
  • Struttura, funzione e utilizzo degli organi artificiali
  • Analisi di dati per la ricerca clinica e sperimentale
  • Diritto, economia e organizzazione sanitaria
  • Valutazioni economiche in sanità
  • Valutazione dell’impatto delle nuove tecnologie in medicina